Il codice sorgente del WWW all’asta

Diffondi il sapere

È andato all’asta a giugno il codice sorgente del World Wide Web. L’iniziativa è stata promossa direttamente da Sir Timothy John Berners-Lee, che ne fu co-inventore insieme a Robert Cailliau.

Breve storia

Laureatosi in fisica nel 1976 all’Università di Oxford, nel 1980 trascorse sei mesi al CERN come consulente, realizzando il primo software per immagazzinare informazioni, base concettuale per il futuro Web.

Nel 1989 propose un progetto sull’ipertesto, poi divenuto noto come World Wide Web.

Scrisse quindi il primo server per il Web e il primo client, la prima versione del linguaggio di formattazione dei documenti conosciuto come HTML e le specifiche iniziali per URL e HTTP.

Nel 1991 pubblicò il primo sito web al mondo.

Quidi si trasferì al MIT dove fondò il World Wide Web Consortium (W3C).

Scopo della vendita

Tre decenni fa ho creato qualcosa che, grazie al successivo aiuto di un numero enorme di collaboratori nel mondo, si è rivelato un potente strumento per l’umanità. Per me, la parte migliore del Web è rappresentata dallo spirito di collaborazione.

– Tim Berners-Lee

L’opera, come a ogni buon conto potremmo definirla, è stata messa in vendita per beneficenza ed è stata venduta alla cifra record di 5,4 milioni di dollari.

 

.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Diffondi il sapere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *